Oggi vorrei analizzare insieme a voi le caratteristiche e gli aspetti che si devono tenere in considerazione per allestire un bagno.

Ecco i consigli principali da tenere in considerazione sin dall’inizio della progettazione della stanza da bagno.

Vein to

Vein to porcellanato d’autore

lo trovate presso Eccofattoclick

2. Bagno completo o di servizio
Se nella vostra abitazione sono presenti più bagni è necessario stabilire una gerarchia. Ad esempio, un bagno di servizio prossimo alla sala da pranzo, può anche non avere doccia e vasca da bagno. Alcune scelte votate alla praticità possono lasciare il passo a scelte più estrose come lavabi e sanitari di design e pareti con stucco veneziano o impreziosite con particolari in mosaico.

3. Luce naturale o artificiale
La luce gioca un ruolo fondamentale sia per l’effetto finale nella stanza, che per l’esposizione alla luce solare causata  dalle radiazioni solari: infatti essa tende a far ingiallire le superfici e pertanto sui materiali di resina lucidi ed uniformi ,l’ingiallimento e’ accentuato  .
I bianchi e i colori molto scuri nei bagni molto illuminati ( assorbono al massimo la luce).

In un bagno cieco, cercate di giocare con gli effetti delle lampade che possono portare a risultati unici.

pietra_fina

PIETRA FINA 61×61 spessore 1cm

lo trovate presso Eccofattoclick

4. Vasca, doccia o entrambi
Come visto nel punto 1, quando abbiamo considerato le dimensioni del nostro bagno, valutiamo se mettere nel nostro bagno la vasca o la  doccia. In questa fase entrano in gioco le abitudini personali: tuttavia consideriamo sempre la praticità che per le persone  anziane (doccia grande con sedia) è la piu’ indicata o per l’igiene dei bambini e neonati (vasca).

FADO

Cer Faenza

lo trovate presso Eccofattoclick

5. Doppio lavandino o singolo 

quando in famiglia li utilizzate contemporaneamente , possiamo prevedere l’installazione di un doppio lavandino per fare in modo che ciascuno ne possa usufruire in autonomia. Negli altri casi si consiglia l’installazione di un solo lavabo con eventualmente due o più spazi separati in cui riporre gli effetti personali.

AM TWEED 5_900x440_imola

lo trovate presso Eccofattoclick

6. Sanitari sospesi o a terra
In caso di nuova costruzione è bene prevedere sin dall’inizio l’installazione di sanitari sospesi vista la grande praticità in fase di manutenzione e pulizia. Più complicato è l’adattamento in caso di ristrutturazione con scarichi già presenti a pavimento che però spesso si può ovviare con la realizzazione di una cassetta in muratura che contenga la struttura di sostegno.
Mediterraneo Stanza da Bagno by Alhadeff Architects
Alhadeff Architects

7. Pavimento in parquet?
Il rischio maggiore per i nostri rivestimenti è dato dal deperimento degli attacchi acidi, oltre che dagli urti accidentali. Alcuni trattamenti dati ai parquet consentono una buona resistenza anche ai detersivi se usati con le dovute precauzioni. Teme l’acqua, ma non quella che può caderci sopra dopo una doccia o lavandosi normalmente, che sarà subito asciugata. Quindi via libera alla ceramica che sembra vero parquet ve n’è per tutti i generi e gusti  per esempio Amazzonia  stupenda

Almond3

Amazzonia colore Almond

Amazzonia

Amazzonia colore Almond Beige

lo trovate presso Eccofattoclick
8. Altezza rivestimento
Per ottenere una coerenza di quote, ad esempio con i coprifili delle porte, il rivestimento deve avere la stessa altezza . In quest’ottica possiamo includere anche lo specchio e il punto luce del lavabo. A prescindere dal materiale utilizzato, questa soluzione consentirà la massima protezione e igiene delle superfici.

9. Le pareti continue
Il senso di perfezione che danno è unico. Le pareti in resina, ad esempio, sono senza fughe (sulle quali si può generare muffa a causa delle loro composizione chimica) il che le rende igienicamente perfette. Come detto sopra, attenzione alle alterazioni che possono essere causate dai raggi UV.
Di transizione Stanza da Bagno by L. Lumpkins Architect, Inc.
L. Lumpkins Architect, Inc.

10. Rubinetteria e accessori bagno (blog UZZ)
Scegliere delle soluzioni con la stessa finitura esterna e con una coerenza di forme; ad esempio stonerebbe una rubinetteria arrotondata associata ad accessori squadrati oppure accessori con finiture satinate e rubinetteria cromata. In caso di soffione fisso nella doccia, se possibile prevedere anche un pratico doccino.