La posa delle piastrelle a regola d’arte

Un pavimento con caratteristiche di resistenza e bellezza è un pavimento posato bene.

Ecco alcuni accorgimenti di cui tenere conto:

  • supporto
  • La base del pavimento dev’essere perfettamente pulita ,livellata senza  irregolarità. E’ perfettamente comprensibile che nel caso esistano avvallamenti il risultato non può essere che, negativo.
  • Se la superficie è già piastrellata controllare che non vi siano rotture , o crepe,e in tal caso riempirle e livellarle.Per incollare il nuovo pavimento utilizzare la colla specifica,consigliata  dalla ditta produttrice
  • preparare la posa
  • alt1_substep1_traccia
    I punti di riferimento: Per evitare di avere piastrelle tagliate al centro della stanza, traccia una linea perpendicolare alla porta d’entrata, fino alla parete opposta. Se la porta è vicina a un angolo, traccia la linea a partire dal centro della parete, per meglio equilibrare i tagli laterali.
  • Posare  la prima fila di piastrelle intere lungo questa linea, solo posizionadole senza incollarle: usa i distanziatori per tenere conto della larghezza delle fughe.

 

  • alt3_substep3_prendi
    Per continuare ,si deve considerare il riferimento del  bordo dell’ultima piastrella posata.
  • Tracciare successivamente  una seconda linea perpendicolare alla prima. Lasciando  uno spazio di dilatazione perimetrale di 10 mm. Una volta effettuata la prova rimuovi le piastrelle posate.
  • In fase di acquisto è consigliato acquistare il 13% di materiale in piu’ ,per compensare rotture o quant’altro;inoltre, prima di incollarle mescolarle tra loro per far si che non vi siano differenze evidenti di tono.

 

(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function()
(i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o),
m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m)
})(window,document,'script','https://www.google-analytics.com/analytics.js','ga');

ga ( ‘creare’, ‘UA-64.906.343-1’, ‘auto’);
ga ( ‘inviare’, ‘pagina visualizzata’);